IT: Navigation mit Access Keys

close

Claudia - vacanza con Procap

  

«Quel che più conta è il calore umano»

Prima dell’incidente, Claudia era una donna politicamente e socialmente impegnata. Negli anni 1970 ha seguito con grande interesse la campagna che ha preceduto la votazione sul diritto di voto alle donne. Successivamente, in qualità di assistente sociale si è occupata di madri sole. Poi, un grave incidente ha messo bruscamente fine al suo impegno per gli altri. Stava camminando, quando un’auto l’ha investita provocandole un grave trauma cranico encefalico.

  
[Translate to 1 Italian:] Claudia erinnert sich gerne an ihre Ferienerlebnisse.

Risvegliatasi dal coma dopo sei mesi, Claudia ha dovuto riapprendere le cose più elementari, ma le sono rimaste disabilità motorie e cognitive che l’hanno costretta a rinunciare al lavoro e alla casa. Oggi vive in un’unità abitativa protetta che l’assiste nell’organizzazione della propria giornata. Benché Claudia sia cambiata molto in seguito all’incidente, il suo spiccato senso della giustizia e il suo bisogno di interagire con gli altri sono ancora nettamente tangibili.

  
[Translate to 1 Italian:] Claudia hält ihre Erlebnisse in einem Tagebuch fest.

Claudia s’illumina quando pensa alle vacanze con Procap. Ogni anno sceglie di passare una settimana nella suggestiva Interlaken, dove trascorre le Feste natalizie, fa passeggiate e dà libero sfogo alla propria creatività nell’ambito di attività manuali in compagnia degli altri partecipanti. Di quei momenti, Claudia apprezza soprattutto l’interazione, le conversazioni e i rapporti autentici che si instaurano con gli altri. Di ritorno all’appartamento protetto racconta instancabile delle sue vacanze. «Ci chiede continuamente se l’abbiamo iscritta per l’anno successivo», racconta la sua educatrice e spiega: «Con Procap è in buone mani. Sappiamo che funziona tutto al meglio e che sta bene».

  

Procap organizza ogni anno una serie di vacanze assistite in Svizzera e all’estero. Oltre all’impegno sociale, queste vacanze implicano spesso cure e assistenza medica individuali per ogni partecipante con disabilità. Se Procap dovesse fatturare i costi effettivi di queste proposte, sarebbero in pochissimi a potersele permettere. È solo grazie al lavoro di molti volontari e alla Sua generosa donazione che siamo in grado di realizzare il sogno di molte persone con disabilità di vivere una vacanza arricchente e spensierata. Grazie di cuore del Suo prezioso sostegno, che ci permette di concretizzare questi e altri progetti!

  

È necessario il vostro aiuto

Con queste righe, ci permettiamo di chiederle di sostenere i nostri progetti che semplificano la vita delle persone come Brigitte e permettono loro di evadere dalla vita di tutti i giorni. Grazie di cuore!

  
  

Con 50 franchi contribuisce a coprire le spese di un’alimentazione quotidiana equilibrata per una persona e il proprio assistente. .

Donare

  

Con 80 franchi finanzia le spese dei vacanzieri per una gita di un giorno.

Donare

  

Con 120 franchi finanzia una giornata di vacanza di un vacanziero con assistenza personalizzata.

Donare